Nel 2003 è stato avviato un progetto di Sport Terapia ad inizio precoce, che si propone di mettere a punto un percorso riabilitativo per favorire e potenziare l’autonomia e il benessere psico-fisico dei soggetti mielolesi, a partire già dalla fase iniziale del ricovero.

AUS ha introdotto in Unità Spinale la figura del laureato in scienze motorie che segue l’attività di sport terapia, sostenendone per anni i costi e organizza attività sportive aperte alle persone con lesione midollare esterne e momenti dimostrativi delle varie discipline.

 

AUS Niguarda sostiene il progetto di Sport Terapia a inizio precoce, utile strumento riabilitativo soprattutto per le persone con lesione al midollo spinale ma anche per altre disabilità motorie.

La Sport Terapia è ormai riconosciuta da un punto di vista scientifico e metodologico come disciplina terapeutica facente parte integrante del trattamento riabilitativo del paziente mieloleso, sia esso bambino o adulto.

E’ un “mezzo terapeutico” che, utilizzando metodiche diverse, ha lo scopo di contribuire al raggiungimento del massimo livello di autonomia compatibile con il livello di lesione, favorendo sia il recupero delle capacità motorie residue post-lesionali, sia l’evocazione di attività motoria silente, migliorando inoltre la resistenza allo sforzo.

Tutto ciò facilita il raggiungimento dell’indipendenza nelle attività della vita quotidiana e migliora gli stati d’animo e gli umori,  l’inclusione sociale e l’autostima della persona.

Non di secondaria importanza sono i vantaggi a carico del sistema cardio-circolatorio e respiratorio, che comportano una riduzione del rischio cardio-vascolare.

 

Purtroppo la Sport Terapia non rientra ancora nelle discipline riabilitative riconosciute dal SSN e quindi non è contemplata nei DRG (“Diagnosis Related Groups”, in italiano “Raggruppamenti Omogenei di Diagnosi”, ROD), ovvero gli indici economici del rimborso per prestazioni sanitarie spettanti alle Aziende Ospedaliere o alle ASL.

La nascita dell’ASD AUSportiva nel luglio 2017, di cui AUS Niguarda è uno dei soci fondatori, rappresenta un nuovo traguardo per lo sviluppo dello sport rivolto alle persone con disabilità motoria che gravitano intorno all’USU (Unità Spinale Unipolare) di Niguarda.
La nuova Associazione, infatti, si occuperà di organizzare e gestire le attività sportive per AUS Niguarda Onlus.

Ad oggi l’ASD AUSportiva aderisce alle linee d’indirizzo e orientamento del progetto “Primavera Paralimpica” del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), dal quale è riconosciuta; è affiliata al CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) e alla FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico); infine è riconosciuta anche dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano).

I VALORI

AUSportiva condivide con tutte le società sportive con cui collabora l’obiettivo di divulgare e promuovere nel territorio le attività sportive per le persone con disabilità, favorire la pratica sportiva come importante strumento di supporto al raggiungimento dell’autonomia e del benessere della persona con disabilità motoria.