Il Robot Lokomat nell'Unità Spinale di Niguarda

Il Robot Lokomat nell'Unità Spinale di Niguarda

Operazione Lokomat: per dotare l'Unità Spinale di Niguarda di uno strumento riabilitativo all'avanguardia!

Venerdì 24 febbraio presso la palestra sportiva dell’Unità Spinale Unipolare di Niguarda si è tenuta la cerimonia di inaugurazione del Lokomat, un’apparecchiatura robotica avanzata, donata da AUS Niguarda Onlus all’Ente ospedaliero dopo un’impegnativa campagna di raccolta fondi aperta nel 2010 e conclusasi con successo nel febbraio 2012.

Trovi qui il resoconto della giornata

Quello che all’inizio sembrava un obiettivo irraggiungibile è diventato infine una realtà grazie a tante persone che hanno sostenuto il progetto dando fiducia ad AUS Niguarda onlus e al grande impegno del Caporal Maggiore degli Alpini Luca Barisonzi, ferito gravemente in Afganistan e riabilitato in Unità Spinale, che si è speso in prima persona per questo importante obiettivo. A lui, alla sua famiglia e a tutto il corpo degli Alpini va il nostro sentito ringraziamento.

Il Lokomat è una macchina diffusa nei più avanzati centri riabilitativi internazionali e costituisce un utile ausilio nella riabilitazione delle persone con lesione incompleta al midollo spinale, permettendo, laddove vi siano i presupposti clinici, di facilitare il recupero del cammino. 


Guarda come funziona il Lokomat

 

Schema di funzionamento

Caratteristiche

  • ha supporti che si applicano alle gambe, collegati a un computer, che permettono di scaricare in parte o tutto il peso del paziente
  • fornisce assistenza diversificata sui due arti inferiori
  • assiste il cammino del paziente, modificandone i parametri: velocità, frequenza, lunghezza del passo, escursione delle articolazioni del ginocchio e delle anche
  • misura i vari parametri del movimento: ampiezza dei movimenti articolari, forza muscolare ed eventuale spasticità
  • fornisce,  attraverso un monitor, informazioni al paziente, che vengono utilizzate per modificare i movimenti attivati e acquisire una migliore abilità deambulatoria.

dati relativi alle attività del paziente  vengono visualizzati e, se necessario, salvati su un computer affinché il terapista possa controllarli e confrontarli con dati ricavati da performance successive.

Vogliamo sottolineare, ancora una volta, che la possibilità di tornare a camminare è riservata solo ai pazienti con lesione spinale incompleta.

Una lesione incompleta è un danno parziale del midollo, per cui alcune funzioni motorie e sensoriali continuano a rimanere attive. Gli effetti di una lesione incompleta dipendono dall’area del midollo che è stata danneggiata: in sostanza alcuni possono avere attività sensoriali ma non di movimento, altri possono avere attività motorie con scarsa o nulla sensorialità.


Vantaggi della rieducazione robotizzata Lokomat

L'utilizzo del Lokomat offre inoltre benefici generali a tutte le persone con lesione midollare, anche incompleta, para e tetraplegiche:

  • la rieducazione regolare supporta il sistema circolatorio e il funzionamento degli organi interni, e può ridurre l'eventuale spasticità
  • il movimento delle articolazioni impedisce loro di diventare rigide e quindi di contrarsi
  • il sostenimento del peso e il movimento delle gambe può inoltre avere un effetto positivo sull’elasticità delle ossa e quindi può essere di prevenzione dell’osteoporosi.
Bookmark and Share

 

AUS NIGUARDA ONLUS

c/o Unità Spinale
A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda
P.zza Ospedale Maggiore 3
20162 - Milano

C.F. 12485350156


SEGRETERIA AUS

è aperta tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì
dalle ore 14.30 alle 18.30

e-mail: segreteria@ausniguarda.it

tel/fax: 02-6472490

 

Sito realizzato grazie a: rocheimginternet