4 Aprile – giornata nazionale delle persone con disabilità

In occasione della giornata nazionale delle persone con disabilità la mattina dalle ore 09.30 alle 13.30 si terrà la celebrazione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, sala Polifunzionale.
Nel pomeriggio dalla 14,15, per chi volesse partecipare, si terrà l’evento scientifico alla Fondazione Santa Lucia – Roma.

Durante l’incontro pomeridiano il Prof. Gregoire Courtine e la Prof.ssa Jocelyne Bloch presenteranno i risultati ad oggi raggiunti con il loro team a Losanna per favorire la riparazione delle lesioni midollari e il recupero della capacità di deambulare. 

Un incontro aperto a tutti, durante il quale i due scienziati esporranno in modo divulgativo le più recenti acquisizioni dei loro studi, in particolare i risultati presentati nel lavoro scientifico Targeted neurotechnology restores walking in humans with spinal cord injury (Una neurotecnologia mirata che ripristina la capacità di camminare in pazienti con lesioni del midollo spinale), pubblicato sulla rivista Nature lo scorso novembre.
Questo studio pilota di stimolazione elettrica del midollo spinale ha avuto grandissima risonanza mondiale per il carattere estremamente innovativo.
Gli ultimi decenni hanno visto un incremento significativo delle conoscenze scientifiche relative ai meccanismi spinali e cerebrali, ma non ancora una svolta significativa nella possibilità per la persona di recuperare le funzioni andate perse a causa della lesione midollare. Ora si avvertono i segnali di una situazione che sta cambiando. Gruppi di ricerca come quello diretto dal Prof. Courtine e della Prof.ssa Bloch hanno dimostrato che è possibile influire positivamente sulla riorganizzazione della rete neurale spinale con interventi multidisciplinari che richiedono la collaborazione di esperti di neuroscienze, neurobiologia, bioingegneria e neurologia.

La giornata sarà anche l’occasione per un  confronto diretto con FAIP, un’opportunità importante per dare risposte a coloro che ancora oggi hanno il desiderio di riprendere le funzioni motorie.