Il 24 febbraio 2012 è stato consegnato, attraverso una donazione all'Unità Spinale di Niguarda, la tecnologia Lokomat.

Quello che all’inizio sembrava un obiettivo irraggiungibile è diventato infine una realtà. Grazie a tantissime persone che hanno sostenuto il progetto di raccolta fondi lanciato da AUS Niguarda Onlus è stato possibile acquisire un macchinario tecnologicamente avanzato per la riabilitazione di tanti giovani con lesione al midollo spinale.

L’Unità Spinale Unipolare di Niguarda è oggi l’unico Centro in Lombardia che può avvalersi dell’utilizzo esclusivo del  Lokomat per la riabilitazione delle persone che hanno riportato esiti di lesione al midollo spinale incompleta.

All’inaugurazione ha presenziato il Caporal Maggiore degli Alpini Luca Barisonzi, che, rimasto gravemente ferito in Afghanistan in un attentato nel gennaio 2011 e riabilitato per diversi mesi presso l’Unità Spinale di Niguarda, si è impegnato in prima persona per promuovere la raccolta fondi promossa da AUS niguarda a favore dell’apparecchiatura “Lokomat”.

Alcune caratteristiche del Lokomat

Il Lokomat è una macchina diffusa nei più avanzati centri riabilitativi internazionali e costituisce un utile ausilio nella riabilitazione delle persone con lesione incompleta al midollo spinale, permettendo, laddove vi siano i presupposti clinici, di facilitare il recupero del cammino.

Vogliamo sottolineare, ancora una volta, che la possibilità di tornare a camminare è riservata solo ai pazienti con lesione spinale incompleta.

Una lesione incompleta è un danno parziale del midollo, per cui alcune funzioni motorie e sensoriali continuano a rimanere attive. Gli effetti di una lesione incompleta dipendono dall’area del midollo che è stata danneggiata: in sostanza alcuni possono avere attività sensoriali ma non di movivento, altri possono avere attività motorie con scarsa o nulla sensorialità

Vantaggi della rieducazione robotizzata Lokomat

L’utilizzo del Lokomat offre benefici generali a tutte le persone con lesione midollare, anche incompleta, para e tetraplegiche:

la rieducazione regolare supporta il sistema circolatorio e il funzionamento degli organi interni, e può ridurre l’eventuale spasticità

il movimento delle articolazioni impedisce loro di diventare rigide e quindi di contrarsi

il sostenimento del peso e il movimento delle gambe può inoltre avere un effetto positivo sull’elasticità delle ossa e quindi può essere di prevenzione dell’osteoporosi.

 

La tecnologia Lokomat è stata donata all’Unità Spinale di Niguarda grazie ad un intensa attività di raccolta fondi.