Progetto di Sport terapia

L’Unità Spinale è operativa. AUS ha la propria sede nel reparto, insieme all’Associazione POP’84 con la quale collaborerà ad avviare alla pratica sportiva i giovani disabili fino alla cessazione della sua attività.

Viene stipulata la Convenzione tra la POP’84 e l’ Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda per l’attivazione dei programmi di avviamento allo sport e di sport-terapia in favore dei pazienti ricoverati nella Unità Spinale e di quelli seguiti in day-hospital o che comunque afferiscono alla struttura ospedaliera.

Grazie ad un Bando finanziato dalla Provincia di Milano (Settore politiche sociali servizio e sviluppo delle professionalità e autorizzazione alle strutture socio-assistenziali – Ufficio Volontariato), viene attivato il progetto “Attivazione della Sport Terapia e dell’Avviamento allo Sport per soggetti disabili paraplegici e tetraplegici in età infantile, adolescenziale e adulta ricoverati all’interno dell’Unità Spinale Unipolare dell’Ospedale Niguarda Ca’ Granda e/o residenti nel territorio Regionale” .

Viene anche costituita una equipe multidisciplinare che prevede per la prima volta in Italia l’inserimento della figura del Laureato in Scienze Motorie in ambito riabilitativo al fianco di Medici Fisiatri e Fisioterapisti. In seguito vengono attivate le attività di Sport Terapia, come tiro con l’arco, tennis tavolo, handbike, pallacanestro, hockey su ruote

Gli obiettivi del progetto sono riabilitativi e funzionali

favorisce un allenamento fisico in grado di migliorare notevolmente le possibilità motorie e l’autonomia e offre la possibilità di sperimentare e scoprire attività sportive che potrebbero agevolare il reinserimento sociale ed esser praticate al di fuori del contesto ospedaliero:

  • facilitare l’utilizzo da parte del paziente delle proprie risorse personali all’interno della pratica sportiva
  • accompagnare la persona nella riconquista della propria autonomia
  • monitorare l’andamento del programma per ciascun paziente